5 trucchi per migliorare le tue foto… da subito
5 trucchi per migliorare le tue foto… da subito

5 trucchi per migliorare le tue foto… da subito

Sei stancə di scattare foto poco interessanti con il tuo cellulare?
Ti piacerebbe poter catturare immagini straordinarie come un fotografə professionista?
Sei nel posto giusto!

In questo post condividerò con te 5 semplici trucchi che miglioreranno immediatamente le tue foto.

E la parte migliore? Puoi applicare queste regole anche solo con la fotocamera del tuo cellulare!

Quindi, che tu sia un aspirante influencer o semplicemente desideri stupire amici e famiglia con le tue abilità fotografiche, continua a leggere e scopri come trasformare le tue foto da ordinarie a straordinarie in pochi semplici passaggi.

Non perdere questa opportunità per elevare il tuo gioco fotografico: iniziamo!

1 – ‘Bello il gatto!’ – ‘Gatto, quale gatto?’

Gatto

Lo so, anche tu hai visto quel meraviglioso gattino in mezzo al prato che ti sta guardando con quegli occhioni spalancati. Allora alzi la fotocamera, inquadri, scatti.

Poi fai vedere la foto agli amici che ti chiedono “Cosa hai fotografato?” “È un’inchiesta sullo stato dei bidoni nell’architettura moderna?” oppure “Simpatico tuo cugino!”

Che è successo, che fine ha fatto il tuo meraviglioso gattino con gli occhi spalancati?

È successo che si deve capire cosa stai fotografando: tu lo sai, ma la tua fotocamera no.
Lei riprende tutto e proprio tutto quello che c’è nella scena, non solo il gatto in terzo piano, ma anche il bidone dell’immondizia ed il cugino che sullo sfondo si sta mettendo le dita nel naso.

Quindi?

Quindi quando fotografi devi guardare tutta la scena che stai riprendendo ed eliminare i soggetti di disturbo (non fisicamente se sono essere viventi, ovvio), ma spostandoti, avanzando o indietreggiando, addirittura abbassandoti oppure salendo su qualcosa: il tuo soggetto deve essere isolato il più possibile.

2 – Salva capra e cavoli con il flash. Anche di giorno!

Capra-e-cavoli

Sei in vacanza ed hai un bellissimo paesaggio che vuoi fotografare con il tuo Amore in primo piano controluce.

Metti la tua dolce metà della mela in posa, poi gli/le fai cambiare posa, poi ancora (si sa, noi fotografi cerchiamo sempre la posa giusta) e dopo circa 10 minuti di cambio pose scatti.

E poi la delusione.
No, la posa va benissimo, ma il tuo Amore nel buio più completo mentre il bellissimo paesaggio è correttamente esposto, oppure il tuo partner risplende di tutta la sua naturale bellezza, ma il paesaggio sullo sfondo è una macchia più o meno sbiadita.

La soluzione? Usa il flash!

No, non per illuminare il paesaggio, ma per sparaflashare la tua dolce metà, che magari sarà anche un po’ infastiditə, ma dopo, riguardando le foto delle vacanze te ne sarà gratə.

Se vuoi saperne di più su come utilizzare al meglio il flash integrato della tua fotocamera approfondisci qui: Il flash pop up, come creare scatti illuminati!

3 – Stai barando, non sei stata a Parigi con la tua migliore amica

Parigi

Le ho viste mille volte nelle foto di viaggio dei miei nonni, Piazza Vattelapesca in tutta la sua bellezza e loro due piccoli piccoli sullo sfondo, che se guardo meglio, non son proprio sicura siano loro.

Insomma, se vuoi fotografare la tua migliore amica sotto la Tour Eiffel, è inutile che la mandi proprio là sotto e la fotografi da un chilometro di distanza per prendere tutta la torre mentre lei rimane solo un puntino lontano… lontano… lontano….

Giuro, c’è la soluzione, ed è anche semplicissima: rimani pure ad un chilometro dalla torre per averla tutta nell’inquadratura, ma fai avvicinare la tua amica!
Se lei è in primo piano  – vabbè dai, piano americano (da metà coscia in su per intenderci) – con la Tour in fondo, sarà visibile e si capirà subito che lei era a Parigi.
Idea furba, no?

4 – Se Maometto non va alla Montagna…

Montagna

Non usare lo zoom digitale anzi, disabilitalo proprio dalla tua compatta ed usa il meno possibile il 2X, 3X ecc. sul cellulare.
Lo zoom digitale non ti avvicina l’immagine, ma prende la porzione dell’immagine che stai riprendendo, la allarga per occupare tutta l’inquadratura e ricostruisce i pixel mancanti.

Risultato? Immagine a artificiosa, un po’ come se di una Lacoste ti piacesse solo il coccodrillo: lo prendi, lo allarghi (e smagli) finché non diventa grande come tutta la maglia ed i buchi che si vengono a creare li rattoppi per ricostruire il contorno.

Allora cosa devi fare? Alzati e CAMMINA!!!
Se la fotografia non va al fotografo, il fotografo si arma di santa pazienza (e scarpe buone) e va alla foto.

5 – Hai la pendulite?

Mare

Se sì, mi dispiace per te, sul serio, ma la buona notizia è che non è contagiosa e si può curare.
Ma se la risposta è no, allora perché i tuoi orizzonti sono tutti inclinati?
Il mare è una tavola, ma non inclinata!

Quindi quando fotografi, a meno che tu non lo faccia intenzionalmente e per motivi artistici, tieni la fotocamera dritta, il tuo orizzonte deve essere dritto.
Per questo c’è anche una simpatica funzione sul display della fotocamera che si chiama griglia, attivala!
Serve anche per altre cose ma questo è un discorso a parte.

Quindi ecco qua, gente!
Cinque semplici regole per trasformare le tue insoddisfacenti foto in capolavori ( o quasi, dai).
Ricorda, la pratica rende perfetti, quindi non aver paura di sperimentare e provare cose nuove.
E se tutto il resto fallisce, ricorda solo le sagge parole di Robert Capa:

“Le immagini sono lì, e a te non resta che prenderle.”.

Buon scatto!

E se vuoi saperne di più… iscriviti al nostro Corso base di fotografia per principianti e autodidatti!